Gli ucelli

Regia:  Alfred Hitchcock,  Usa,  1963,  120’

Melaine, ragazza viziata dell’alta società di San Francisco, incontra casualmente in un’uccelleria l’avvocato Mitch Brenner ed è attratta dal suo atteggiamento sicuro, ironico e beffardo. Con il pretesto di recapitargli due “pappagallini inseparabili” Melaine si reca a Bodega Bay dove Brenner vive con la possessiva madre Lydia e con la sorellina Cathy e, invitata a partecipare alla festa di compleanno della bambina (i due “inseparabili” sono un dono per lei), trova ospitalità presso Annie Hayworth, maestra nella locale scuola ed ex fidanzata di Mitch. Mentre tra i due giovani nasce l’amore, Bodega Bay è sconvolta da una improvvisa follia che rende aggressivi stormi di uccelli. Anticipati da casi insoliti e isolati, in un crescendo di terrore, gli uccelli colpiscono la scuola e l’abitato di Bodega Bay e costringono Mitch, la sua famiglia e Melanie a subire un allucinante assedio durante la notte. Vittima dello shock, Melanie cade in uno stato catatonico e la silenziosa tregua che gli uccelli sembrano improvvisamente stabilire consente a Mitch di tentare la fuga, insieme alla madre e a Cathy, verso San Francisco.

 

Annunci