La mia vita da zucchina

Regia: Claude Barras,  2016,  70′,  8+

Il libro di Gilles Paris, un racconto di formazione tenero e poetico, mi ha riportato all’infanzia e ricordato le mie prime emozioni da spettatore. Con La mia vita da Zucchi- na ho voluto condividere quelle emozioni, meravigliose e formative, ma soprattutto rendere omaggio a quei bambini, trascurati e maltrattati, che fanno del loro meglio per andare avanti e convivere con le loro ferite. Zucchina ha attraversato molte dif coltà e, dopo aver perso la madre, crede di essere solo al mondo. Ma non ha tenuto conto delle persone che incontrerà e di quello che gli riserva il futuro (Claude Barras).

Con un’essenzialità tanto efficace quanto coinvolgente, La mia vita da Zucchina in pochi minuti trasporta lo spettatore in quel misto di malinconia e delicata comicità che è la chiave per entrare in questo capolavoro di animazione (girato in stop motion) e di poesia dedicato all’infanzia e ai suoi temi più dolorosi. Il risultato è un lm emozionante e bellissimo dove anche i temi più duri vengono trattati con sensibilità e pudore, ma soprattutto mai con ipocrisia o superficialità. (Paolo Mereghetti)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...