L’uomo che verrà

Regia Giorgio Diritti. Italia 2009.
Soggetto Giorgio Diritti
Sceneggiatura Giorgio Diritti, Giovanni Galavotti, Tania Pedroni

Questa voce è stata pubblicata in CINEMA E SCUOLA 2015/2016. Contrassegna il permalink.

3 risposte a L’uomo che verrà

  1. Ernestina Lajthiza 3 F ha detto:

    Questo è stato un film particolare perché ha mostrato la tragica situazione della guerra agli occhi della gente povera, contadini, e, in particolare, agli occhi di Martina, una bambina di soli 8 anni. Lei non parla a causa di un trauma precedente, ma osserva e ascolta attentamente ogni cosa: si rende conto che gli uomini sono in guerra tra loro, ma non ne comprende il motivo. Fortunatamente riesce a sopravvivere ed è ammirabile la sua fermezza nel voler salvare il fratellino e l’amore che dimostra per lui. Infine questo piccolo bambino è una speranza che si vuole trasmettere dopo tutto quel dolore e tutte quelle futili morti. E Martina, per il fratellino, intona una dolce ninna nanna con la quale si conclude il film. Questo film mi è piaciuto molto ma soprattutto il personaggio di Martina che, apparentemente non importante, si rivela essere una bambina coraggiosa, altruista e disposta a offrire un amore incondizionato.

  2. Marta Venturino 3E ha detto:

    film con scene molto forti ma alcune commoventi come l’ultima in cui Martina canta la ninna nanna al fratellino nato da poco.
    Molto bello.

  3. Filippo Sanguineti 3 F ha detto:

    film molto bello,il significato te lo manda dritto al cuore .Ho provato delle emozioni fortissime a guardarlo ,talmente forti che in alcune scene mi sono commosso . Ho provato anche odio per i soldati tedeschi che uccidevano pure i bambini che chiamavano la loro mamma invani perchè era stata fucilata…poverini.Questo film è d’esempio per noi giovani che non dobbiamo far ricapitare disgrazie simili e ribellarci a dittatori che vogliono dominare il mondo portando sofferenze e terrore

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...