Cinema per le scuole. Il blog.

Progetto scuole 2010/2011:  

 

Scuola Secondaria di Primo Grado

La proposta del Nuovofilmstudio si articola in cinque aree tematiche, all’interno delle quali ogni insegnante potrà scegliere due titoli più la lezione sul linguaggio cinematografico o tre titoli. Le aree sotto indicate sono rivolte alle classi seconde e terze, per le classi prime è stata pensata un’area a loro dedicata.

Aree tematiche:

  • Confini: storie di intercultura
  • Adolescenza: costruire l’identità
  • Ambiente e territorio
  • Musica
  • Storia

Confini: storie di intercultura

Il confine rappresenta la barriera che separa i territori fisici ma anche le sfere personali e culturali, limiti che impediscono all’uomo di conoscersi e comunicare. Superarli significa sperimentare l’altro da sé – confrontarsi come in uno specchio – andare incontro a ciò che è ignoto e distante dalla nostra esperienza. Varcare questa soglia significa intraprendere un percorso di crescita attraverso la valorizzazione delle differenze.

  • Mar Nero; Federico Bondi, Italia, 2008
  • Welcome; Philippe Lioret, Francia, 2009
  • Gran Torino; Clint Eastwood, USA, 2008
  • Cose di questo mondo; Michael Winterbottom, UK, 2002

Adolescenza: costruire l’identità

Il cinema offre spunti di riflessione utili ai ragazzi e agli adulti per comprendere il periodo dell’adolescenza, momento dell’esistenza caratterizzato dalla formazione del sé, da riti di passaggio sempre più complessi e sempre meno definiti dalla comunità nella quale si vive quanto più da modelli, più imposti che suggeriti, da una società globalizzata.

  • Stella; Silvie Verheyde, Francia, 2008
  • La scuola; Daniele Lucchetti, Italia, 1995
  • L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza; Cao Hamburger, Brasile, 2006
  • Io non ci casco; Pasquale Falcone, Italia, 2008

Ambiente e territorio

Il cinema offre, anche in questo campo, spunti di riflessione e di approfondimento su tematiche ambientali di principale interesse, quali la rivalutazione del territorio e delle sue risorse e la denuncia dell’intervento sconsiderato da parte dell’uomo guidato dalla sola logica del mercato e del consumo.

  • Terra Madre; Ermanno Olmi, Italia, 2009
  • Earth La nostra terra; A. Fothergill, M. Linfield, USA, 2007
  • Il vento fa il suo giro; Giorgio Diritti, Italia, 2007
  • Oceans Jacques Perrin, USA, 2010
  • L’incredibile viaggio della tartaruga; Nick Stringer, Gran Bretagna, 2008

Musica – Quando il cinema si fa musica

Alcuni esempi di cinema dove la musica è protagonista, in grado di comunicare e veicolari messaggi altri, linguaggio universale capace di parlare all’animo umano.

  • Il concerto; Radu Mihaileanu, Francia, Italia, Romania, Belgio, 2009
  • Les choristes; Christophe Barratier, Francia, Svizzera, Germania, 2004
  • Carmen; Francesco Rosi, Italia, 1984
  • La banda; Eran Kolirin, Israele, Francia, 2008

Storia contemporanea

Il cinema, in questo caso, offre la possibilità di umanizzare la storia, di avvicinarla all’uomo estrapolandola dai libri di testo, riportandola agli uomini. Non grandi eroi ma persone comuni che hanno compiuto le loro scelte in un contesto storico nel quale bisognava prendere posizione.

  • L’uomo che verrà; Giorgio Diritti, Italia, 2009
  • Persepolis; Marjane Satrapi, Francia, Usa, 2007
  • La rosa bianca; Marc Rothemund, Germania, 2005
  • Il partigiano Johnny; Guido Chiesa, Italia, 2000

Classi prime – Scuola Secondaria di Primo Grado

  • L’uomo fiammifero; Marco Chiarini, Itali, 2009
  • Il piccolo Nicolas e i suoi genitori; Laurent Tirard, Francia, 2009
  • Coraline la porta magica; Henry Selick, USA, 2008
  • Fantastic Mr Fox; Wes Anderson, USA, Gran Bretagna, 2009
  • Oceans Jacques Perrin, USA, 2010
  • L’incredibile viaggio della tartaruga; Nick Stringer, Gran Bretagna, 2008

Scuola Superiori

La proposta per le Scuole Superiori mantiene le aree tematiche suddette varia solo nella proposta di alcuni film.

Confini: storie di intercultura

  • Gran Torino; Clint Eastwood, USA, 2008
  • Welcome; Philippe Lioret, Francia, 2009
  • Mar Nero; Federico Bondi, Italia, 2008
  • Cose di questo mondo; Michael Winterbottom, UK, 2002
  • The millionaire; Danny Boyle, Gran Bretagna, USA, 2008

Adolescenza: costruire l’identità

  • Stella; Silvie Verheyde, Francia, 2008
  • La classe; Laurent Cantet, Francia, 2008
  • L’onda; Dennis Gansel, Germania, 2008
  • L’anno in cui i miei genitori andarono in vacanza; Cao Hamburger, Brasile, 2006
  • Io non ci casco; Pasquale Falcone, Italia, 2008

Ambiente e territorio

  • Terra Madre; Ermanno Olmi, Italia, 2009
  • Earth La nostra terra; A. Fothergill, M. Linfield, USA, 2007
  • Il vento fa il suo giro; Giorgio Diritti, Italia, 2007
  • Oceans Jacques Perrin, USA, 2010
  • The rainbow warriors of Waiheke Island; Susanne Raes, Paesi Bassi, 2009
  • L’incredibile viaggio della tartaruga; Nick Stringer, Gran Bretagna, 2008

Musica – Quando il cinema si fa musica

  • Il concerto; Radu Mihaileanu, Francia, Italia, Romania, Belgio, 2009
  • Les choristes; Christophe Barratier, Francia, Svizzera, Germania, 2004
  • Carmen; Francesco Rosi, Italia, 1984
  • La banda; Eran Kolirin, Israele, Francia, 2008
  • Shultze vuole suonare il blues; Michael Schorr; Germania, 2003

Storia contemporanea

  • L’uomo che verrà; Giorgio Diritti, Italia, 2009
  • La rosa bianca; Marc Rothemund, Germania, 2005
  • Il partigiano Johnny; Guido Chiesa, Italia, 2000

La questione mediorientale

Per le scuole superiori il Nuvofilmstudio propone la visione di film sulla storia dei paesi mediorientali e sulla questione palestinese per favorire un approfondimento e la riflessione sui danni della guerra e la storia dei conflitti di questi paesi.

  • Persepolis; Marjane Satrapi, Francia, Usa, 2007
  • Walzer con Bashir; Ari Folman, Israele, Germania, Francia 2008
  • Il giardino dei limoni; Eran Riklis, Israele, Germania, Francia, 2008
  • Lebanon; Samuel Maoz, Israele, Germania, Francia, Libano; 2008

La selezione di film da noi presentata è suscettibile di cambiamento e modificabile con ulteriori proposte, con l’intento di venire incontro alle specifiche richieste degli insegnanti.

Questa proposta nel suo complesso intende fornire ai ragazzi gli strumenti per formulare testi di critica cinematografica che verranno pubblicati in internet sul blog Nuovofilmstudiolab dell’Associazione e a fine anno raccolti in una rivista cinematografica dedicata alle scuole.

Questo blog è uno strumento didattico legato al progetto che il Nuovofilmstudio ha proposto alle scuole medie e superiori della provincia di Savona nell’anno scolastico 2010/11.

Questo spazio è dedicato agli studenti che partecipano alle attività scolastiche da noi proposte e desidera essere il luogo dove ognuno di loro può esprimere le proprie impressioni e scrivere le recensioni dei film visti insieme.

L’intento è di stimolare il confronto, lo scambio di impressioni sui contenuti e sul linguaggio cinematografico e di offrire gli strumenti per una visione critica attraverso uno strumento multimediale, quello del blog, che permette un dialogo diretto, l’accesso a diverse fonti, contributi, spunti che possono arricchire le riflessioni sul cinema e sul suo linguaggio come arte, racconto, e punto di vista  sulla società.

Inoltre il blog agevola la comunicazione diretta  tra il Nuovofilmstudio, i ragazzi e le insegnanti, attraverso la pubblicazione  delle schede attinenti alle pellicole proiettate e alle lezioni.

Questa voce è stata pubblicata in CINEMA E SCUOLA 2015/2016 e contrassegnata con . Contrassegna il permalink.

4 risposte a Cinema per le scuole. Il blog.

  1. Ale99 ha detto:

    il film e stato molto bello e il cinema accogliente le informazioni poi ci sono servite per fare una relazione. Ce il mio compagno affianco a me che forse voleva dire qualcosa: il film per me e stato triller e molto emozionante.

    • angelo m.1^c ha detto:

      io sono “il compagno affianco a lui”.Mi chiamo angelo.Ale99 stava parlando del film “la finestra sul cortile”, e intendeva che io ho trovato questo film emozionante, inquietante e quindi anche un po’ triller.

  2. Simone Bottero 1^E ha detto:

    Quella lezione è stata molto istruttiva tanto che la prof ci farà fare una verifica o almeno così ha detto

  3. saia ha detto:

    Volevo ringraziare il film studio della lezione.
    Infatti io sono l’esperto di cinema della mia scuola (villapiana) e sono quello che ha fatto più interventi quel giorno.Sicchè la prof. mi ha messo una nota di ricononoscimento cinematorafico.Vi ho raccontato di tutto e di più,su i frateli lumiére ,charin chaplin,thommas edison,le 25 immagini al secondo,la proiezione.
    spero di vederci ancora ,Francisco l’esperto.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...